“Punto d’incontro” è un’associazione culturale, ecco con quali obiettivi:

  • favorire luoghi di confronto e di dialogo intorno a temi di interesse comune, convinti che pensare e parlare da soli non fa bene alla salute individuale e alla ricchezza culturale della comunità.
  • favorire lo sviluppo di progetti sociali e culturali, con particolare attenzione al Terzo Settore. Lo facciamo soprattutto nel campo della scelta strategica, della comunicazione e della gestione della community in riferimento all’utilizzo del web e delle nuove tecnologie;
  • sviluppare percorsi culturali, editoriali e formativi che riguardano la capacità di confronto, di dialogo e di comunicazione.

Giorgio De Blasio

Il concetto di “digitale” l’assorbo con il commodore 16 e da quel momento svolgo lavori che hanno stretta attinenza con quell’idea. Negli anni mi specializzo nella ideazione, progettazione e marketing strategico di progetti web oriented. L’impegno professionale prima e quello politico in seguito mi hanno convinto che il lavoro, così come è svolto oggi, presenta delle grosse falle dal punto di vista sinergico con la società. In molti settori siamo più inclini a seguire un algoritmo acriticamente piuttosto che pensare come il nostro lavoro possa migliorare la società, non solo la nostra azienda. Arte, cultura e terzo settore hanno bisogno di modelli di sviluppo che non siano strettamente legati a quelli tipici della nostra era. Il recupero in questi settori di valori come etica, professionalità, crescita sociale “orizzontale” e confronto è parte integrante del mio modo di vedere le cose. Lo so, qualcuno potrebbe definire il mio approccio utopico, a loro lascio una frase di Adriano Olivetti:

Spesso il termine utopia è la maniera più comoda per liquidare quello che non si ha voglia, capacità o coraggio di fare. Un sogno sembra un sogno fino a quando non si comincia a lavorarci. E allora può diventare qualcosa di infinitamente più grande.

Anedo Torbidoni / Antonio de Bordi

Mi occupo di web fin dalle prime connessioni pubbliche italiane, attraverso lo svolgimento di attività professionali di programmazione, comunicazione e web marketing. Col tempo ho specializzato le mie competenze nella creazione, sviluppo e gestione delle community web. Sono convinto, infatti, che la comunicazione migliore online è quella che lascia spazio anche all’altro, in forme che assomigliano più al dialogo che all’informazione o alla pubblicità. La sfida principale è utilizzare il buon senso e la conoscenza per evitare di essere schiavi di prassi e strategie non in linea con le necessità reali dei nostri progetti e con la nostra visione di società e di cultura. Oggi la mia attenzione è orientata anche verso la produzione di contenuti digitali di qualità e spero di lavorare sempre di più nella sfera della nuova editoria in riferimento al Terzo Settore e la cultura.

Antonio de Bordi, anagramma del mio nome e cognome, è la firma che uso per la scrittura del blog Nella polvere. Esercizi di caduta libera e per progetti legati alla mia passione per la filosofia e la scrittura.

Associazione culturale
eMail: info@puntoincontro.org