DIOCESI DI PIACENZA BOBBIO    
   

ufficio pastorale sociale e del lavoro

   
   

Lavorare nella nostra società risente sempre più della complesssità delle responsabilità e di una forte e a volte violenta competitività, che mette a rischio sicurezze professionali e consolidate posizioni imprenditoriali, comportando fatica personale e tensione sociale.

Lavorare permette però a tutti noi di partecipare con creatività e positività alla realizzazione di condizioni di vita migliori, elaborando sistemi più efficaci di produzione e distribuzione dei beni della terra e dell’ingegno.

Lavorare aiuta la persona a crescere come uomo maturo, che scopre la possibilità inedita di usare le proprie capacità manuali ed intellettive per il bene di tutti: per questo è un diritto da assicurare a tutti, indipendentemente dalle capacità fisiche.

Lavorare è parte consistente della nostra vita, ma non ne esaurisce il senso profondo, in quanto richiede continuamente spazi e tempi di riflessione,
comunione e festa gratuiti, ove si scopre che siamo originati
da una Vita più grande, donata gratuitamente al di là della nostra operatività.

Ogni anno la nostra Diocesi invita a riflettere e celebrare i valori del lavoro alla luce della Parola di Dio nella

FESTA DEI LAVORATORI

che si tiene in Cattedrale con l’ Eucarestia celebrata dal Vescovo Mons. Luciano Monari il 30 aprile alle ore 21,

cui farà seguito un momento di saluto ai responsabili e rappresentanti delle varie categorie , associazioni e sindacati dei lavoratori nella sala accanto al Duomo.

L’invito è rivolto a tutti i lavoratori, che possono estenderlo ai colleghi e partecipare con le loro famiglie, per testimoniare quanto la famiglia intera sia coinvolta nel lavoro di ciascuno.


gli amici dell’ufficio diocesano
per la pastorale sociale e del lavoro